Come prevenire la carie dentaria

Prevenire la carie dentaria si può: bastano delle utili accortezze da mettere in pratica per evitare il manifestarsi di questo spiacevole, ma purtroppo largamente diffuso, disturbo.

La carie è una patologia dentale degenerativa a decorso lento che colpisce i tessuti duri del dente causata principalmente dall’accumulo di placca batterica sulla superficie dei denti e dalla successiva penetrazione dei batteri nella parte più profonda del dente. Soltanto in una fase avanzata della carie insorgono dei sintomi come il dolore ai denti, l’alitosi e l’ipersensibilità dentinale.

La fase iniziale della malattia è invece asintomatica, per questo è importante sottoporsi a controlli specialistici periodici dal proprio dentista per poter individuare in tempo la comparsa di eventuali carie. Questo, insieme ad altri accorgimenti, è un efficace modalità di prevenzione, fondamentale per evitare la degenerazione delle carie in fastidiose complicanze come ascessi, pulpiti o parodontiti.

Ecco delle sane ed opportune abitudini di prevenzione della carie:

  • un’accurata igiene orale quotidiana: lavare i denti almeno tre volte al giorno è il modo migliore per rendere il cavo orale un ambiente ostile ai batteri. In particolare risulta fondamentale la pulizia dentale prima di andare a letto, dal momento che le ore notturne sono quelle in cui i batteri hanno più tempo di depositarsi sulla superficie dentale e negli spazi interdentali. La notte inoltre, la produzione della saliva si riduce, e così anche la sua azione protettiva.
  •  l’utilizzo del filo interdentale almeno una volta al giorno, preferibilmente la sera,in quanto permette una pulizia più approfondita poiché raggiunge gli spazi interdentali, dove lo spazzolino difficilmente riesce ad arrivare, rimuovendo i residui di cibo e la placca collocati più in profondità.
  • periodiche (ogni 6-12 mesi) sedute di pulizia dentale professionale: le tecniche e gli strumenti utilizzati dal dentista sono infatti gli unici in grado di rimuovere quelle sedimentazioni di tartaro tra gli spazi interdentali e sub-gengivali che è impossibile evitare anche con una pulizia dentale quotidiana.
  • sigillazione dentale: essa consiste nella chiusura tramite riempimento dei solchi presenti naturalmente nella superficie dei molari. La procedura viene effettuata in età infantile, intorno ai sei anni, con uno speciale materiale composito di consistenza fluida. Questo intervento preventivo crea una pellicola protettiva che serve ad impedire,o almeno a ridurre, l’attacco batterico.
  • controllo dell’alimentazione: è opportuno condurre una dieta a basso contenuto di carboidrati complessi, cibi particolarmente zuccherati, bevande gasate e succhi di frutta. Gli zuccheri sono infatti il nutrimento preferito dei batteri e un’assunzione sregolata di questo tipo di cibi ne causa una maggiore proliferazione.

Si consiglia quindi, a chi ha a cuore la propria salute dentale, di fare prevenzione seguendo con cura queste indicazioni quotidiane e sottoponendosi periodicamente presso il Centre Point Dental Clinic a controlli dentistici e alle procedure di pulizia dentale professionale.