Ponte dentale: quando è necessario?

ponte-dentale- centre point dental clinic London

La mancanza di denti può causare uno squilibrio della masticazione che rischia di essere molto dannoso per l’intera anatomia della bocca, per questo è consigliato ricorrere ad un ponte dentale.

Il ponte dentale è definito come un vero e proprio restauro odontoiatrico che va a ripristinare una situazione in cui mancano uno o più denti contigui. Ricorrere ad un trattamento del genere non significa pensare solo all’estetica ma anche alla salute, per recuperare la corretta funzione masticatoria e fonetica.
Naturalmente sarà il dentista a valutare la situazione e a consigliare o meno il ponte dentale, scegliendo la tipologia, il materiale in base alla problematica del paziente. Si parte dalle impronte dentali per andare a decidere se utilizzare un ponte dentale fisso o mobile.
Questa prima differenziazione fa riferimento alla stabilità del ponte visto che si costituisce di almeno tre elementi: due sono quelli che vanno a creare la copertura dei denti pilastro, mentre un elemento centrale costituisce la vera e propria sostituzione del dente mancante.

Nel ponte fisso le corone vengono cementate sui denti perno in modo da garantire una lunga durata del ponte e quindi più stabilità; mentre il ponte dentale mobile è chiaramente una protesi dalla durata inferiore, una struttura provvisoria che viene incollata sulla corona naturale dei denti e non prevede alcuna limatura per adattare i denti pilastro.
Anche se l’impianto mobile consente di non danneggiare i denti vicini a quello mancante o quelli mancanti, comporta però una minor durata del ponte e un maggior rischio di allentamento, soprattutto a causa della masticazione.
L’ultima fase del trattamento è quindi l’alloggiamento del ponte che l’odontoiatra costruisce in vari materiali quindi in ceramica o porcellana esterna, con armatura di titanio, cromo cobalto o oro interno.

Sono molti i vantaggi di un ponte dentale, ma così come per la normale igiene orale, anche in questo caso la fase della manutenzione è fondamentale: per evitare malattie parodontali o disturbi come alito cattivo, dolore, gengive infiammate o infezioni, è importante un accurato spazzolamento dei bordi gengivali e dello spazio al di sotto del ponte e l’utilizzo del filo interdentale.