Perché è importante usare il filo interdentale?

Fondamentale in un’igiene dentale corretta ed efficace, il filo interdentale contribuisce in modo importante a completare la pulizia quotidiana del cavo orale, contrastando la comparsa di carie, infezioni gengivali e altre patologie parodontali che possono portare addirittura alla perdita prematura dei denti.

Il filo interdentale, infatti, riuscendo a raggiungere gli spazi in cui lo spazzolino non può arrivare, rimuove la placca, i batteri e i detriti anche negli angoli della bocca più difficili da pulire. Ma qual è la tecnica corretta per utilizzare il filo interdentale nel modo più efficiente? Vediamo insieme i vari passaggi da osservare.

Innanzitutto è necessario estrarre dal contenitore – la scatolina con il seghetto – una porzione di filo interdentale lunga a sufficienza per arrotolarne un’estremità sull’indice della mano destra reggendo l’altra con il pollice sinistro; quindi occorre introdurre il filo tra due denti facendolo scorrere lievemente avanti e indietro per rimuovere eventuali residui di cibo; dunque bisogna ripetere l’operazione su tutti gli altri spazi interdentali con le parti del filo pulite; il procedimento si conclude risciacquando la bocca possibilmente con un buon collutorio. Se lo si usa per la prima volta, inizialmente il filo interdentale può causare sanguinamento gengivale, ma questo problema solitamente scompare con l’uso quotidiano; se invece persiste, ovviamente occorre rivolgersi al proprio dentista.

Il filo interdentale va utilizzato almeno una volta al giorno, preferibilmente la sera dopo cena, poiché durante la notte la bocca resta esposta all’azione dei batteri per un tempo maggiore.

Alcuni dentisti consigliano di usarlo prima dello spazzolino, in modo da consentire al dentifricio di penetrare negli spazi interdentali già ripuliti dai residui di placca e cibo. Altri, invece, ritengono sia più funzionale passare il filo dopo lo spazzolino, poiché l’inserimento risulterebbe facilitato da una prima pulizia dei denti.

Ad ogni modo, il filo interdentale va sempre usato con un certo criterio, poiché un uso scorretto sarebbe non solo inutile, ma anche dannoso. Un uso troppo energico, per esempio, rischia di provocare un’infiammazione a carico delle gengive. Inoltre, si sconsiglia l’utilizzo del filo interdentale sui bambini che non abbiano ancora cambiato tutti i denti e nella prima settimana successiva a un intervento dentistico, poiché potrebbe maltrattare l’area interessata provocando dolore.