La dieta per la salute dei denti

Curare la nostra alimentazione è un’abitudine importante per la nostra salute dentale. È utile infatti imparare a riconoscere quali alimenti minacciano il cavo orale e quali invece sono considerati degli amici del sorriso. Mangiare in modo scorretto può generare carie o problemi gengivali, sia quando si hanno delle carenze nutritive sia a causa di determinati cibi ritenuti nocivi. Bassi livelli di magnesio, zinco, ferro, selenio, vitamine C ed E nel nostro organismo possono infatti causare gengiviti o indurre un calo delle difese immunitarie, pericoloso per il cavo orale.

Cibi dannosi

Gli elevati livelli di acidità contenuti in alcuni alimenti vanno ad agire sullo strato protettivo che riveste la dentatura, indebolendolo. Tra questi in particolare troviamo l’aceto, la birra e gli agrumi che, pur apportando numerosi benefici al nostro organismo perché ricchi di vitamine, contengono acido citrico, abrasivo per lo smalto. Altri cibi nemici del sorriso sono quelli ad alto contenuto di zuccheri semplici, come bibite gassate o dolci vari, poiché come è noto lo zucchero è una delle principali cause di carie ed ha un effetto corrosivo su dentina e polpa. I dentisti consigliano di limitare il consumo di questi alimenti e di lavare i denti dopo la loro assunzione, in modo da salvaguardare la nostra salute dentale.

Cibi amici del sorriso

È importante consumare regolarmente alimenti contenenti calcio, come latte e derivati, e verdure a foglia larga, come bieta e spinaci e insalata, che stimolano la salivazione e aiutano a pulire la bocca. Le verdure croccanti invece, come le carote e il sedano, contribuiscono alla pulizia degli spazi interdentali e all’eliminazione dei batteri dalla bocca. Anche la frutta croccante ha un effetto simile, come per esempio la mela, che grazie anche al suo alto contenuto d’acqua e di fibre aiuta a stimolare la produzione di saliva e quindi a mantenere la bocca più pulita. L’azione delle proteine come la carne bianca, il pesce e i legumi è fondamentale per le strutture di sostegno della bocca. Per quanto invece riguarda i carboidrati, quelli integrali sarebbero preferibili perché richiedono una masticazione più lunga rispetto a quelli più raffinati, che inoltre generano depositi di placca e una maggiore formazione di tartaro. Inoltre alcuni tipi di frutta secca, come le mandorle e le noci, favoriscono una dentatura sana poiché hanno un’azione rimineralizzante sui denti. Tra le bevande, il vino rosso riveste un ruolo utile per la salute dei denti perché i polifenoli di cui è ricco riducono la capacità di adesione dei batteri alla superficie dentale.

Prestare attenzione ai cibi da consumare seguendo una dieta bilanciata, senza ovviamente trascurare le pratiche quotidiane di igiene orale, aiuta dunque a mantenere in salute i nostri denti.